Trading Studio 3 Series 04: Trading nelle procedure

Read this article in your language IT | EN | DE | ES

Abbiamo già visto in un post precedente (e vedremo meglio in seguito) che tramite le funzioni visuali è possibile creare nuovi componenti che svolgono vari compiti tra cui ad esempio la gestione del rischio o dell'ammontare investito.

L'altra caratteristica saliente delle funzioni visuali risiede nel fatto che queste ci consentono di creare strategie complete di trading dotate di parametri, liberamente riutilizzabili in altri progetti e facilmente condivisibili dagli altri utenti tramite le funzionalità di social sharing introdotte in questa nuova versione.

In tal modo anche un neofita di Trading Studio Language può facilmente comporre il proprio sistema di trading trascinando dei semplici componenti sul foglio di lavoro integrando strategie, filtri, money management e risk management.

Iniziamo con un esempio ed immaginiamo di creare un nuovo componente che gestisca la classica strategia basata sull'indicatore di forza relativa:

  • Vendi quando RSI incrocia dal basso verso l'alto la soglia di ipercomprato (70)
  • Compra quando RSI incrocia dall'alto verso il basso la soglia di ipervenduto (30)

Ovviamente questo sistema è molto semplice e si realizza in pochi istanti.

Il nostro scopo è di trasformare questa semplice strategia in un nuovo componente:

In tal modo chiunque utilizzerà il nostro componente avrà a disposizione una strategia basata su RSI completamente funzionante e facilmente modificabile tramite il property editor, con tanto di aiuto contestuale per ogni singolo parametro selezionato.

Creazione del nuovo componente

Per creare il nuovo componente ci spostiamo nella sezione funzioni e ne creiamo una nuova.

Quando creiamo un sistema di trading sotto forma di nuovo componente è obbligatorio specificare che la nostra funzione deve essere di tipo procedura (notate il cerchio rosso in figura).

Nel foglio interno della funzione sviluppiamo la nostra strategia:

I componenti evidenziati in figura sono i parametri che abbiamo creato prima; per utilizzarli trasciniamo il componente Function Parameter sul foglio di lavoro e scegliamo poi quale utilizzare come se si trattasse di una normale variabile.

Successivamente per collegare il periodo dell'oscillatore con quello specificato nei parametri applichiamo il data-binding al periodo di RSI dopo averlo selezionato:

Ora possiamo salvare la funzione e tornare al progetto:

La nostra funzione è ora disponibile per essere utilizzata nel progetto:

Riutilizzo della funzione in altri progetti

Per riutilizzare il nostro nuovo componente non dobbiamo far altro che selezionare la funzione e premere il pulsante Esporta Funzione:

Per impostazione predefinita Trading Studio ci propone la cartella Documenti\Trading Studio 3\Functions

Per riutilizzarla in altri progetti non dobbiamo far altro che premere il pulsante Importa Funzione nella sezione Funzioni e scegliere il file relativo.

Nei prossimi post parleremo di come rendere la funzione disponibile liberamente agli altri utenti.

PROVA LA DEMO

Compilando il form in questa pagina ti invieremo GRATUITAMENTE una prova del software.

ACQUISTA ADESSO

Consulenza operativa

Servizio di consulenza operativa ed assistenza nella realizzazione di sistemi di trading con Trading Studio
Sottoscrivi adesso